Translate

mercoledì 30 gennaio 2019

Aroma vaniglia di Annaincasa


Di carattere non sono una che si butta. Sono sempre stata una persona che ha bisogno di programmare, una che spesso è insicura, soprattutto quando si tratta delle mie capacità. Ogni volta che devo decidere per me, su cosa fare, cosa scrivere, cosa dire, ho mille difficoltà.
Sperimentare in cucina è forse, e dico forse, una delle poche cose che faccio senza pensarci troppo. Mi piace provare e vedere che pasticcio ne salta fuori.
Ultimamente ho la mania del "fatto in casa" e sto provando varie preparazioni, alcune con esito positivo altre meglio negare di averle fatte. Chi mi segue su Instagram ha la prova di uno dei miei fallimenti della settimana scorsa.
Una prova decisamente degna di nota positiva è invece la mia preparazione dell'aroma vaniglia, che d'ora acquisterò sempre meno.

Se volete un aroma più concentrato diminuite la quantità di liquore o aumentate il numero di baccelli anche del doppio.
Se non avete il Brandy, potete preparare l'aroma anche con la Vodka o con il Rum.

Ingredienti

2 baccelli di vaniglia Bourbon
100 ml di Brandy



Preparazione


Con la punta di un coltello incidere per il lungo il baccello di vaniglia.


Con la lama raschiare il baccello per estrarre i semi.


Mettere i semi di vaniglia all'interno di una bottiglietta.
Tagliare il baccello a pezzi e aggiungerlo ai semi nella bottiglietta.


Versare il brandy sulla vaniglia,


chiudere e scuotere bene il contenuto.

Lasciare macerare 30 giorni al buio, avendo cura di scuotere il liquido una volta al giorno.
Trascorso il tempo di riposo, potrete utilizzare l'aroma per la preparazione di dolci e creme.




Nessun commento:

Posta un commento