Translate

Amaretti morbidi di L. Montersino


Attirata da questa ricetta, che ho visto preparare in una trasmissione televisiva dallo chef pasticcere Montersino, ho voluto provare e devo dire che sono davvero semplici da preparare e ottimi da gustare. L'unico problema è stato trovare le mandorle amare allora ho optato con la loro sostituzione in pari peso di mandorle dolci e con l'aggiunta di estratto di mandorla amara.
Certo non sarà stata la stessa cosa ma...
Inoltre ho dimezzato le quantità in quanto preparare il prodotto finale con più di tre kg fra mandorle, zucchero e albumi mi sembrava davvero eccessivo.
Ingredienti

575 gr di mandorle intere pelate
625 gr di zucchero semolato
80 gr di mandorle amare 
180 gr di albume
zucchero al velo q.b.
estratto di mandorle amare nel caso come me non troviate le mandorle amare ( in caso aumentare le mandorle dolci)

Preparazione

Tritare i due tipi di mandorle insieme allo zucchero per ottenere la farina. Versare la farina ottenuta in una terrina capiente e aggiungere gli albumi mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo.
Spolverizzare la spianatoia con abbondante zucchero al velo e iniziare ad impastare il composto di mandorle. Formare dei cilindri da cui ricavare delle fettine tutte di eguali dimensioni. Infarinarsi le mani con lo zucchero al velo e formare delle palline.
Mettere tutte le palline allineate su una teglia foderata di carta forno e lasciare riposare per una notte intera. Cuocere gli amaretti a 170° per circa 25 minuti, fino ad ottenere una doratura omogenea.

Nessun commento:

Posta un commento