Translate

Rotolini di pane con ricotta e spinaci


Questa ricetta è una valida alternativa al rotolo di pasta fresca con ricotta e spinaci. Provate a sostituire la pasta con fette di pancarrè pressate e unite con il matterello, ottenedo una "sfoglia" simile a quella tradizionale.
Ingredienti

6 fette di pane da tramezzini possibilmente senza crosta
200 gr di ricotta
400 gr di spinaci già lessati
noce moscata
sale
formaggio grana grattugiato
qualche cucchiaio di burro fuso
1 spicchio di aglio vestito
burro e olio per rosolare gli spinaci

Preparazione

Accendere il forno a 180° e foderare una tortiere con carta forno.
Stendere le fette di pane in modo da formare un rettangolo ( due fette nel lato corto e tre nel lato lungo) sovrapponendole leggermente. Copritele con un foglio di pellicola trasparente e con in matterello rollare leggermente fino a rendere il tutto un foglio uniforme. Mettere da parte.
In una padella rosolare in poco burro e olio uno spicchio di aglio che toglierete appena ha rilasciato un po' del suo sapore. Aggiungere gli spinaci strizzati e rosolarli per alcuni minuti. Salare e insaporire con una grattatina di noce moscata. Spegnere e lasciare intiepidire. Intanto in una ciotola lavorare la ricotta con poco più di metà del formaggio grana, cercando di rendere il tutto ben cremoso.
Riprendere il pane e girarlo in modo da avere la pellicola trasparente sotto ( in questo modo avremo meno difficoltà ad arrotolare il tutto perchè useremo la pellicola per agevolare la cosa). Imburrare leggermente con pochissimo burro fuso steso con un pennello da cucina. Spalmare tutta la superficie del pane con il composto di ricotta e gli spinaci, avendo cura di non coprire un lato del rettangolo (questo sarà il lato di chiusura del salame). Arrotolare formando così un salsicciotto. A questo punto tagliate il rotolo a fettine spess un centimetro e mezzo. Mettere i rotolini ottenuti nella tortiera, cospargere con il resto del formaggio grana e con qualche cucchiaiata di burro fuso.
Infornare per circa 20 minuti controllando di tanto in tanto per evitare che la superficie si scurisca troppo.

Nessun commento:

Posta un commento