Translate

CONSIGLI - I sì e i no della panna montata

L'altro giorno con una mia amica parlavamo della panna montata e lei mi raccontava che la sera prima invece della nuvola soffice e bianca si è ritrovato con un grumo informe di burro. La cosa non mi ha stupito, perché è successo anche a me varie volte e da qui l'idea di pubblicare un post a riguardo.
Sì - Usare sempre ingredienti e accessori molto freddi: la panna si gonfia inglobando aria che si stabilizza con la bassa temperatura quindi prima di montarla, la panna va tenuta per almeno 4-5 ore in frigorifero. Stessa cosa vale per la ciotola e per la frusta ( possibilmente in metallo che mantiene più a lungo la temperatura) che verranno utilizzata per la preparazione.
Sì - Se volete mantenere costante la temperatura anche durante la montata, versate la panna in un contenitore che immergerete per metà in un'altro più grande con dentro dei cubetti di ghiaccio.
No - Non montare mai poca panna perché potreste non ottenere il risultato desiderato.
No - Non usare mai panna da cucina.
Sì - Iniziare a sbatterla leggermente aumentando piano piano la velocità e tenendo controllata la consistenza per evitare che il composto indurisca e si trasformi in burro.
Sì - Solo quando la panna ha raddoppiato il volume aggiungere lo zucchero a velo nella quantità di 2 cucchiaini ogni 2 dl di panna. Volendo si può utilizzare zucchero vanigliato o aggiungere vanillina.
Sì - Usare sempre lo zucchero a velo perché contiene amido e questo aiuta a mantenere la panna montata più a lungo.
No - Se accidentalmente dovesse succedere di passare il limite di montata e ritrovarsi con il burro, non buttatelo ma utilizzatelo per la preparazione di dolci e biscotti.

Nessun commento:

Posta un commento